La Sea Watch forza il blocco imposto dalle autorità italiane. Giorgia Meloni definitiva: “Affondate quella nave”

Loading...

Di Raffaello Binelli – Di fronte all’ennesima sfida di Sea Watch, che ha deciso di forzare lo stop imposto dalle autorità italiane e di far sbarcare i migranti a Lampedusa, si è subito infiammato il dibattito politico. La presidente di Fratelli d’Italia, Giorgia Meloni, chiede al Governo la linea dura, senza se e senza ma.

“Contro la volontà del governo italiano – dichiara la Meloni in un video pubblicato sui social – dello Stato italiano, della sovranità italiana, la Sea Watch viola i nostri confini ed entra nelle acque territoriali italiane con l’obiettivo di portare gli immigrati clandestini che ha a bordo sul nostro territorio nazionale. Lo fa, non solo contro il parere del nostro governo, ma anche contro il parere della Corte europea di Strasburgo che proprio ieri aveva detto che l’immigrazione non è un diritto degli esseri umani e che quindi quelle persone non potevano essere portate in Italia se il governo italiano non voleva”.

Loading...

“Allora – prosegue la leader di FdI – io adesso mi aspetto che il governo italiano faccia rispettare quelle regole che le organizzazioni non governative pensano di poter violare. E, a norma di diritto internazionale, questo significa che la Sea Watch è una nave che deve essere sequestrata che l’equipaggio deve essere arrestato che gli immigrati che sono a bordo devono essere fatti sbarcare e rimpatriati immediatamente e che la nave deve essere affondata come accade per le navi che non rispettano il diritto internazionale”.

Poco prima Meloni aveva sottolineato che “senza l’intervento di Fratelli d’Italia nel bloccare il Global Compact, il documento delle Nazioni Unite che stabilisce che l’immigrazione, di qualunque tipo sia, è un diritto fondamentale dell’essere umano, la Corte di Strasburgo avrebbe potuto imporre all’Italia lo sbarco immediato dei passeggeri della Sea Watch. Ora la nostra Nazione può proteggere meglio i propri confini contro chi specula sulle vite degli esseri umani”.

Dal Pd arrivano critiche molto dure al ministro dell’Interno: “Salvini va fermato in ogni modo – tuona il capogruppo dei senatori Andrea Marcucci – ci sono 42 migranti a bordo della SeaWatch, non si può assistere a questo spettacolo vergognoso. I diritti umani vengono prima di tutto. Sono inorridito dalle parole di Giorgia Meloni che dice affondiamo la nave”

Leggi la notizia su Il Giornale

Loading...

Potrebbero interessarti anche...