Salvini tiene duro contro i parlamentari. “Volete l’immigrazione clandestina? Allora buon viaggio con loro.”

Loading...

La legge va rispettata. Sono queste le ultime parole del vicepremier per contro chi si accanisce per l’illegalità.

Troppe cose sono accadute con la storia della Ong Sea Watch. Molti hanno manifestato odio contro il vicepremier. Tra i buonisti anche una personalità di Forza Italia.

Leggiamo Il Giornale:

E al di là della polemica politica implicita nella frase, la bordata del vicepremier apre anche una questione giuridica: i parlamentari possono salire a bordo di una nave senza il permesso della Guardia Costiera?

Loading...

«Se il ministro Salvini crede a quanto dice presenti una denuncia nei nostri confronti -, replica secco Riccardo Magi, deputato radicale di +Europa, intervistato da SkyTg24 – Il divieto non credo ci sia stato perché sarebbe stato illegittimo. Non c’è nessun atto che potevano fare per impedirci di salire, stiamo svolgendo prerogative parlamentari garantite dalla Costituzione».

Sulla stessa linea anche Stefania Prestigiacomo, la parlamentare azzurra protagonista della visita alla Sea Watch insieme a Magi e Nicola Fratoianni di Leu: «Salvini agisca di conseguenza, come ritiene opportuno. Non abbiamo violato la legge, ma esercitato le nostre prerogative di parlamentari. Dunque, non abbiamo violato un bel niente».

Alcuni si sono catapultati sulla nave per aiutare i migranti. Controllare se stessero in buone condizioni. Ma lì è scoppiata la polemica tra i parlamentari “eroi” e Matteo Salvini.

Ora si parte con le denunce? O almeno questa è la minaccia del Viminale.

Fonte: ilgiornale

Loading...

Potrebbero interessarti anche...