Orlando delira su Salvini “Colpevole di genocidio, processo di Norimberga”

Loading...

Ci va giù pesante il sindaco di Palermo Leoluca Orlando contro il ministro dell’Interno Matteo Salvini.

Dopo il naufragio davanti alle coste della Libia di un gommone con 25 migranti a bordo, il sindaco di Palermo, che è stato da sempre uno dei principali esponenti dell’opposizione alla linea dura sull’immigrazione di Salvini, ha dichiarato all’agenzia AdnKronos: “Continua un genocidio e io dico al ministro Salvini che si farà un secondo processo di Norimberga. E lui non potrà dire che non sapeva”.

Loading...

Un’accusa particolarmente grave quella di Orlando, che equipara il ministro e leader della Lega a uno dei gerarchi nazisti processati dopo i crimini della Seconda Guerra Mondiale. Ma non è certo la prima volta che Salvini viene paragonato a feroci dittatori. E di certo Orlando non è nuovo ad affondi nei confronti del capo del Carroccio. Negli ultimi tempi, il sindaco di Palermo ha capeggiato la rviolta dei sindaci di sinistra contro il Dl Sicurezza.

In quell’occasione, Orlando ha detto all’AdnKronos: “Palermo è da sempre luogo di solidarietà e impegno in favore dei diritti umani. In coerenza con posizioni assunte e atti deliberativi adottati da parte di questa amministrazione che considera prioritario il riconoscimento dei diritti umani per tutti coloro che comunque risiedono nella nostra città. La nuova legge continua a suscitare riflessioni, polemiche e allarmi diffusi anche a livello internazionale per il rischio di violazione dei diritti umani in caso di errata applicazione, con grave pericolo di violazione anche della legge umanitaria internazionale”.


Loading...

Potrebbero interessarti anche...