Targhe estere, arriva la stangata per i furbi

Con il decreto sicurezza arriva una stretta davvero consistente contro i furbetti che usano in Italia auto con le targhe estere.

Sarà infatti vietato circolare con una targa di un Paese estero se si è residenti in Italia. Di fatto si stringono i paletti per chi usa questo tipo di targhe per risparmiare sul bollo e assicurazione e per sfuggiare alle multe che non sono visibili dal Fisco di casa nostra. Adesso col nuovo decreto varato dal governo arrivano tempi duri per i furbi. L’obiettivo del provvedimento, come ricorda ilSole24 Ore di fatto riguarda gli italiani che comprano auto nuove di lusso all’estero per non pagare il superbollo, gli stranieri irregolari che usano queste targhe per rendersi meno identificabili e gli stranieri con permesso di soggiorno che acquistano e usano in Italia auto immatricolate nei loro Paesi d’origine.

Per chi non rispetterà le nuove norme arrivano sanzioni pesanti. Una multa da 712 euro e l’obbligo di tenere il mezzo in deposito e di immatricolarlo in Italia entro 180 giorni. Inoltre è possibile pagare la sanzione e consegnare le targhe e i documenti alla Motorizzazione chiedendo un foglio di via e la targa provvisoria per poter portare il veicolo fuori dal territorio italiano.

Potrebbero interessarti anche...