Riace, via ai trasferimenti dei migranti dopo la revoca dei fondi

Ottime notizie per i cittadini onesti di Riace, invasi, discriminati e “sostituiti” dalle politiche criminali del sindaco Domenico Lucano: dopo la revoca dei fondi per l’accoglienza del ministro Matteo Salvini, iniziano i trasferimenti di clandestini e richiedenti asilo. Il giorno della liberazione è arrivato.

(Repubblica) – Via ai trasferimenti dei migranti da Riace. Ad un mese dal provvedimento che ha portato il sindaco Mimmo Lucano (ora sospeso) prima agli arresti domiciliari e poi al divieto di soggiorno nel suo paese, dal Viminale è arrivata la lettera che notifica al Comune e alle associazioni che gestiscono il progetto Sprar revocato dopo l’inchiesta la decisione di spostare gli immigrati nel vicino comune di Roccabernarda, in provincia di Crotone.
Sono 76 i migranti ufficialmente ancora ospiti nelle case di Riace e a loro adesso il Comune dovrà chiedere la disponibilità al trasferimento a Roccabernarda. Chi non accetterà dovrà comunque lasciare le abitazioni di Riace fino ad ora gestite dalle associazioni alle quali, dopo le irregolarità amministrative riscontrate dalle ispezioni, il Viminale ha deciso di revocare fondi e permesso.

Nei giorni scorsi era stato il vicesindaco di Riace Giuseppe Gervasi, che regge il Comune da quando Mimmo Lucano è staato sospeso, a scrivere al Viminale chiedendo il trasferimento degli immigrati.

Potrebbero interessarti anche...